Festeggiamenti Social

  • Published in
  • Written by  Fabio Cicolani

Chiara Ferragni e Fedez si sposano.

F&F.

Che per me sta per Fottesega Festival.

Proporrò all'Accademia della Crusca "Fottesega" come termine da usare per indicare l'iperbole massima del contrario di "invidia".

Questo matrimonio proposto durante il concerto e sulla scia del trentesimo compleanno della famosa fashion blogger, sinceramente non mi ha scosso granché.

Leggo, faccio una smorfia, passo oltre.

Fate le smorfie e passate oltre.

Non è la vostra vita, non la sfiora neanche.

Non avete avuto l'intuizione geniale di farvi le foto con la roba che mettete e pubblicarla in un blog dieci anni fa, ormai è tardi. Ci ha pensato lei, la ragazza che ha più capelli che carne, più ufficio stampa che buongusto.

Smorfia e passiamo oltre.

Ha compiuto trent'anni e ha noleggiato un'intera carrozza di un Frecciarossa, festeggiando in un angusto corridoio intasato di palloncini rosa. Trenta amici selezionati si sono beccati un viaggio in treno, da Milano a Venezia, costretti a mettersi in tiro in mezzo a gente vestita da profuga, per sorseggiare champagne con gli scossoni e le fermate e farsi vedere da quelli in attesa sui binari, sbrattare nel porta bottiglie e pulirsi con la rivista di Trenitalia.

Poracci. Smorfia e fottesega.

Al suo party c'erano i cartonati a grandezza naturale e le felpe con il suo nome per farsi le foto, per i veri fan. Confermando che tutto quello che ruota attorno alla Ferragni non è la moda, ma il marketing, possibilmente 3.0.

Quindi? Fottesega.

Il brillocco mostrato in tutte le salse, le foto della proposta durante il concerto, le reazioni dei social. Ma davvero sposarsi con Fedez è una cosa che vi fa tanta invidia?

A me per niente. Felici loro, felici tutti.

Sinceramente mi frega un filino di più dei 60 anni della D'Urso, che si mantiene fresca come una braciola appena scongelata, la pelle liscia, ben cotta e brasata dalle luci nucleari che le sparano in viso ogni giorno, magra e ben tenuta grazie ai suoi consigli scrupolosamente riportati nei suoi libri. Li avete sfogliati? Non ci sono mica pagine di trucchi, esercizi e ricette! Sono tutte le copie dei bonifici milionari di Mediaset.

Ecco, di lei sono invidioso.

La D'Urso mi fa rosicare, perché non la sopporto, ma non riesco a esserle indifferente, è troppo aliena, è un organismo che emana radiazioni di qualunquismo e furbizia.

Che poi il suo vero segreto devono per forza essere le faccette, le smorfie che fa, sono quelle a mantenerla giovane.

Per cui, fottesega ragazzi, fate sempre smorfie e andate oltre, chissà che a forza di indifferenza non si arrivi anche noi a 60 anni come Barbarella.

 Fabio Cicolani

 

Login to post comments

Log In or Register