Parfum nostalgia

Nostalgia nostalgia quando ci prendi...

Anno 1992
La tendenza è delle note fresche trasparenti"zen" all'immagine di una femminilità serena, disciplinata.  

Trésor di Lancôme, Dune di DiorL'eau d'Issey d'Issey Miyake, Feminité du Bois di Serge Lutens per Shiseido profumano una generazione cullata dal new age che prende sempre più piede in Europa.


Per la donna Mügler, spalle smisurate, glamour incendiario e anatomia stretta in latex, il naso Olivier Cresp imagina esattamente l'opposto.

Angel sarà "gorgeous".
Articola molecole di sintesi e patchouli in overdose (30%). Mischia frutti della passione, pesca e albicocca alle note vaniglia, cioccolato e caramello. Caldo e freddo nello stesso tempo e falsamente innocente... come Sharon Stone in basic Instinct...Le donne sono numerose a detestare il suo "sillage" ma quelle che lo amano...lo amano alla follia. Non avevano mai sentito  qualcosa di simile,  orientale goloso, e adorano l'idea di tornare al negozio a riempire il flacone di nuovo e far parte di una comunità. In solo qualche mese la stella blu di Thierry Mügler si issa al rango dei profumi "cult" e diventa best-seller un po' dappertutto nel mondo. 

Considerato all'inizio della sua creazione un "marziano olfattivo" non è stato facile promuoverlo e la casa ha dovuto fare prova di immaginazione e fantasia perché il prezzo di fabbricazione era troppo caro e all'epoca le insegne parigine erano in pieno "discount".
Hanno inventato un mezzo nuovo per promuoverlo e farne un successo. Hanno girato la Francia con dei tirs dipinti di blu color cielo  - il colore del flacone - e si sono fermati di città in città a far scoprire l'universo di Thierry Mügler e il suo nuovo sillage...hanno distribuito campioncini e carte di fedeltà e le donne erano invitate a raggiungere il "cerchio Angel"... Il marketing relazionale era nato. 


Ho portato personalmente con grande golosità questo profumo per anni salvo poi fermarmi quando mi sono accorta che, vittima del proprio successo,  questo meraviglioso profumo piaceva troppo, e magari piaceva ad una di troppo che magari in quel momento mi era antipatica!


A i vostri nasi nostalgici e golosi e a presto.


Françoise Daymard

Login to post comments

Log In or Register