Marilyn e il suo trucco

  • Published in
  • Published in Style

Marilyn, la diva e il suo trucco
Marilyn Monroe in mostra a Roma al Palazzo degli Esami, Via Girolamo Induno 4
In esposizione 200 foto e 300 oggetti personali della Diva.

Quando si pensa a Marilyn non é possibile non ricordare il suo make Up, così definito, riconoscibile e perfettamente riconducibile alla tecnica degli anni'50 che lei stessa ha interpretato mantenendo inalterato lo Stile in tutta la sua breve vita.

Chiunque si chiede chi é stato il responsabile della bellezza attraverso il make Up di Marilyn, colui che ha creato l'immagine ancora oggi copiata e interpretata da star e non.
Il truccatore di Marilyn si chiamava Whitey (in arte) e proprio lui l'ha seguita fin dall'inizio della sua carriera, sottoponendo la star ad ore di sapiente trucco, costruito da luci ed ombre che le donavano un aspetto naturale ma con tratti scolpiti e definiti.

La tecnica delle correzioni era ben strutturata sul suo volto, tanto é che veniva utilizzato un fondo tinta più scuro nel contorno per rendere i lineamenti del viso più sottili, illuminando poi la parte centrale del viso con un fondo più chiaro. (Un fondo che a quei tempi era chiamato cerone e che veniva ammorbidito con della vaselina applicata dopo la crema base alla stessa maniera di un primer oggi utilizzato quasi sempre prima di un make Up)
Il naso veniva corretto scurendone i lati, per farlo sembrare più armonioso. La fronte troppo alta veniva proporzionata enfatizzando l'angolo delle sopracciglia che già presentavano una linea adeguata al suo make Up.

I prodotti perlati non esistevano ancora in commercio e per far risaltare alcune parti dell'occhio veniva utilizzata una matita bianca nella rima interna e successivamente bordate le parti scure per metterle in evidenza.
Le parti scure, quelle che oggi si realizzano con Eye liner liquidi o in crema, venivano create con matite marroni sfruttando la parte della punta che arrivavano fino alla piega della palpebra e si univano alla sfumatura dell'ombretto.
Le ciglia finte e un contorno sottilissimo in oro intorno alla linea che simulava l'eye liner e il mascara completavano il trucco dell'occhio.

Indimenticabili le labbra di Marilyn colorate di rosso, ma non con toni aranciati, bensí con dominanti di blu al fine di ottenere un rosso definito durante le riprese.
Gli angoli della bocca venivano arrotondati e per ottenere un effetto più voluminoso venivano scuriti in modo tale da creare un leggero contrasto con il centro delle mucose.

 

Alla maniera di...Brigitte Bardot

Icona di bellezza e sensualità degli anni 60, innumerevoli le attrici, e non solo, che nel corso degli anni hanno preso spunto dalla sua maniera di essere “semplicemente” unica, motivo per cui Andy Warhol decise di dipingerla, alla pari di donne del calibro di Marylin Monroe e Jackie Kennedy.

Subscribe to this RSS feed

Log In or Register