Self Make-Up

Cosa significa sapersi truccare? È l'esperienza più importante per conoscersi in profondità, è raro che una donna sia proprio obiettiva e si accetti per quello che in realtà vede, ma attraverso il trucco si può arrivare all'accettazione di quello che si definisce un difetto che facilmente può diventare un pregio.
Conoscersi significa identificare le proporzioni e saper valorizzare un punto del viso.
Una vera e propria emozione quando si raggiunge un risultato, ma il mio consiglio reale è: provateci sempre!
Sbagliando si impara, ma con qualche piccolo aiuto si può raggiungere la propria perfezione.
 
 
Vediamo insieme i passi salienti per creare un trucco adatto alla vita di tutti i giorni, un trucco che valorizzi lo sguardo e la pelle, un makeup che vi farà sentire sempre a posto.
 
È con questo selfmakeup che cominceremo e condivideremo un nuovo progetto, quello di imparare a truccarsi.
Sarò con voi in questa esperienza e sarò qui a rispondere anche a tutte le domande che mi porrete.
Proponetemi anche i nuovi argomenti, li discuteremo e li svolgeremo insieme, potete utilizzare il form dei commenti in calce all'articolo, registrandovi al blog, potete inviarmi un'Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o scrivere sulla pagina facebook.
 

Guardatevi con attenzione quando siete struccate, ma guardatevi con occhi amorevoli, e cercate di identificare la forma del vostro viso. Ricordatevi che le forme possono essere anche miste.
Nel caso di Francesca Parisella la sua forma è un ovale.

Eccoci alla scelta del fondotinta. La costruzione della base è fondamentale per la riuscita del trucco.

Dopo aver utilizzato un primer scegliere il fondotinta diventa più semplice, cercate di tenervi il più possibile vicino alla vostra tonalità di base, provate il fondotinta nella zona più ampia del viso e applicatelo con un pennello.

 
Stendere il fondotinta con il pennello è fondamentale perché potete raggiungere i punti più difficili del viso.
Il pennello deve essere sintetico e deve essere utilizzato con vari movimenti, dall'interno all'esterno del viso, con movimenti rotatori, tamponando, sfruttando la parte piatta e la punta.
Ricordate sempre che il fondotinta deve essere applicato su tutto il viso, occhi e bocca compresa, è importante non creare stacchi con il collo.
 
 
La correzione chiara in questo caso sarà applicata dopo il fondotinta, scegliete il correttore, ma ricordate che non deve essere troppo chiaro, rischiate di mettere in evidenza l'occhiaia.
Il colore deve essere scelto in compensazione e se l'occhiaia risulta molto scura il correttore dovrà essere aranciato.
Stendete il prodotto esattamente nella zona interessata e non oltre, sfumatelo con un pennello specifico oppure con il polpastrello. Sfumare significa fondere totalmente il correttore con la base, è veramente antiestetico vedere distacchi di colore.
 

La correzione scura nella parte alta della fronte, in questo caso, è necessaria per proporzionare l'ampiezza della zona, tutto ciò che correggete con lo scuro tenderete a rimpicciolirlo.

Affronteremo l'argomento quando parleremo di contouring o strobing, che sono le tecniche che vi aiuteranno a proporzionare il viso.

Fondamentale la scelta del fard in crema, che si amalgama perfettamente con la base e crea un punto luce nella zona che deve essere messa in evidenza, "lo zigomo". Stendetelo con il polpastrello, e un movimento rotatorio sullo zigomo, fino all'attaccatura dei capelli nella zona temporale.

Fissate il tutto con una polvere incolore o dello stesso tono del fondotinta utilizzando un pennello molto ampio e accarezzando il volto.

Nelle zone più scure utilizzerete una polvere più scura per confermare la correzione. Il pennello è fondamentale per utilizzare la giusta quantità di prodotto a differenza del piumino che potrebbe creare una notevole quantità di deposito di prodotto.

Utilizzate una matita marrone all'attaccatura delle ciglia della palpebra superiore e nella parte finale salirete per circa metà dell'altezza della palpebra.

Utilizzerete un pennello per sfumare il colore, per renderlo uniforme su tutta la palpebra, lasciando più intensa la parte verso le ciglia.

Stiamo creando una sfumatura ampia che interessa tutta la zona, questo effetto è molto adatto anche a chi ha un occhio leggermente prominente.

 

 

Qui potete notare l'importanza di far salire la sfumatura nella parte finale dell'occhio, lo sguardo si alza leggermente, l'occhio svetta verso l'alto senza avere una correzione troppo evidente, la palpebra si infossa leggermente e lo sguardo si intensifica.

L'eyeliner nero è fondamentale in questo makeup, dovete applicarlo in modo tale che non sia troppo evidente, viene utilizzato come correzione, ma non modifica la forma dell'occhio.

Tirate la palpebra verso l'esterno durante l'applicazione e truccate anche la parte infracigliare.

Utilizzando un eyeliner in penna l'operazione sarà più semplice.

Scegliete un ombretto di base e applicatelo sulla sfumatura che avete creato con la matita.

Utilizzate un pennello piatto e picchiettatelo su tutta la palpebra.

Utilizzate un velo di eyeliner anche nella parte inferiore e infracigliare.

Questa tecnica vi permetterà di non perdere con facilità la sfumatura che creerete anche con le matite nella palpebra.

L'eyeliner fissa il colore, si asciuga e non cola.

Utilizzate una polvere avorio che applicherete come punto luce nell'arcata sopracciliare, utilizzando un pennello solo per le polveri chiare. Questo punto luce è fondamentale per la profondità che donerà all'occhio, l'applicazione deve essere effettuata dopo aver truccato le sopracciglia.
 

Il mascararigorsamente nero, che applicherete evitando di far aderire le sopracciglia tra loro, va applicato ad occhio aperto facendo una pressione con la palpebra sullo scovolino.

Questa tecnica vi aiuterà a piegare naturalmente le ciglia verso l'alto.

Se volete una maggior apertura dell'occhio insistete con l'applicazione nella parte centrale.

Per le labbra utilizzate una matita di contorno che applicherete anche all'interno delle labbra, rifinite con un gloss facendo attenzione a non uscire dal bordo iniziale.

Eccoci all'effetto finale del makeup.
Come potete vedere lo sguardo è il protagonista di questo trucco e di conseguenza anche del vostro volto.
La base risulta trasparente ma compatta allo stesso tempo.
I punti luce sono invisibili ma indispensabili, il viso prende la luce e la resistituisce come potenza attraverso gli occhi.
 
Buon divertimento a tutte voi!
 
Credits:
Model: Francesca Parisella
Makeup: By Terry Makeup
Foto: Stefano Bongarzone
 
Login to post comments

Log In or Register