Sposi in passerella a Roma

Le maggiori griffe del wedding in mostra a Roma Sposa. Gli stili, i colori, le tendenze per la sposa e lo sposo 2016


Giunta alla 28a edizione, Roma Sposa è un appuntamento importante per gli operatori del settore e, soprattutto, per chi progetta un matrimonio, anche in grande stile. Tra wedding planer, tour operator, stilisti e decine di altri operatori specializzati, sono oltre duecento le aziende in mostra. Molti ovviamente gli stilisti, tra cui Elvira Gramano, Antonella Rossi, l’atelier La sposa di Maria Pia, la Sartoria Rossi, Paola Cipriani Couture, la Maison Blanche, le Spose di Dati, Marsil Alta Moda Sposa. Per chi ama le griffe, il Centro Moda Mampieri offre una vasta panoramica di firme anche straniere.
Numerosi gli appuntamenti; tra gli altri, domenica 24 gennaio alle ore 11 sfilerà la collezione Perla firmata Anna Tumas. Nelle diverse passerelle, iniziate ieri e in programma fino a domenica, spazio ai gusti più diversi: vestiti a sirena e abiti principeschi, ma anche soluzioni che esaltano la silhouette femminile. Non mancano vestiti corti e guanti, tornati in auge per una sposa in pieno stile anni ’50. Tra i tessuti più utilizzati spiccano organza, raso di seta, piqué e crepe. Il pizzo continua ad essere il vero protagonista e si caratterizza per l’effetto tattoo con il pizzo macramè e chantilly che sembra diventare un tutt’uno con la pelle. Da non perdere gli abiti di Gianpaolo Zuccarello, confezionati su misura per esaltare ogni sposa, con tessuti leggerissimi impreziositi con pizzi macramè, rebrodé, valencienne, in misto seta, cotone resi a rilievo da lavorazioni a mano.
Le spose più romantiche trovano nei fiori il dettaglio che caratterizza l’abito, ma la novità del 2016 è il particolare dell’abito che diventa gioiello: speciali tessuti in seta pura e delicati ricami sono impreziositi di esclusive applicazioni Swarovski che, dopo essere state indossate, saranno pronte a trasformarsi in elegante gioiello e prezioso ricordo. Un nome importante nella creazione di abiti-gioiello è Myriam Pieralisi, che nel suo atelier crea opere d’arte con ricami fatti a mano su telaio, in fili di seta, argento e oro, o in cristalli di Boemia.
In mostra a Roma Sposa ci sono capi sartoriali e raffinati accessori anche per lo sposo, con vasta possibilità di scelta in base a modello e tessuto. Il tight è per eccellenza l’abito che contraddistingue lo sposo. Il mezzo tight è la versione con giacca corta, un capo da cerimonia che segue le stesse regole del tight, quindi si abbina a gilet di colore diverso e ai pantaloni a righe, ma non richiede l’utilizzo del cappello e del bastone.
Il classico abito sartoriale tre pezzi è una scelta ideale nel caso l’abito della sposa non sia propriamente tradizionale, nelle forme o nei colori. Ma è anche la scelta perfetta dello sposo che predilige un abito da riutilizzare in altre occasioni o che concepisce l’abito solo nelle sue forme tradizionali. Negli ultimi anni lo smoking è sempre più presente, soprattutto per matrimoni civili o che si svolgono di sera. Per lo sposo che vuole essere e originale ideale è lo smoking gioiello mentre il frac è per i più eleganti. Il colore è tassativamente nero, la giacca sempre monopetto e mai abbottonata.
Un’attenzione particolare per lo sposo la troviamo nei modelli di Filippo la Fontana, che gli dedica abiti all’avanguardia dal look impeccabile e dal taglio innovativo. Abiti da sposo e da cerimonia per lui (ma anche per lei) nello spazio espositivo di Urbano della Scala, che presenta anche gli accessori da abbinare.
Ma un matrimonio richiede ben altro! Ecco quindi bomboniere, accessori, consigli per l’allestimento della tavola e del banchetto – e della dopo pasto, con anche sigari e rum –, location di lusso e auto da cerimonia. Fino alle curiosità, come il wedding dog, che si occupa del cane durante la cerimonia, e il servizio streaming per i parenti lontani, tanto in auge a Las Vegas. Insomma, uno sguardo a tutto tondo su un giorno indimenticabile.

Login to post comments

Log In or Register