Items filtered by date: Ottobre 2016

Tiziano

  • Published in Rubriche
  • Published in

 

Che ne è stato di quei 111, Tiziano?

Guardo l'ultimo video del buon Ferro e l'unica novità degna di rilevanza è la sua nuova forma fisica.

Prima smagliato, poi smagliante.

La cosa rassicurante da ricavarne è che la sfiga in amore non dipende dal peso, perché sono anni che Tizianone si lamenta della sua catastrofica vita sentimentale, che però gli frutta un sacco di SIAE.

Mi piacciono i salsicciotti che un giorno si svegliano, decidono di andare in palestra e si pompano. Ci vuole molta forza di volontà per passare dai bucatini ai buchi nelle chiappe, per gli ormoni.

Che poi non si diceva in giro che a Ferro piacessero i Chubby Bear? Non so, non ce lo vedo lui con uno che potrebbe essere la sua custodia Samsonite. Si vociferava che stesse con Marco Carta. Sì, ecco, con lui ce lo vedo. Soprattutto perché tra loro non ci sarebbe competizione: uno ha un'ugola d'oro, l'altro ha una grattugia in acciaio inox ficcata nella gola.

Comunque rende bene nel video, camminando a rallentatore come in 300, col bicipite tirato e le braccia conserte per stringere i pettorali, tutte pose naturali, spontanee, per nulla studiate. 'Nu jeans e 'na maglietta, una melodia alla Mario Merola e il meló è servito.

"Crederci sempre, arrendersi mai" diceva il grande saggio e filosofo metropolitano Simona Ventura, e Ferro ci crede, tanto.

Ci crede a tal punto che non gli interessa se ci crediamo pure noi. Lui va, su spiagge assolate al tramonto, su decappottabili che si guidano da sole, in studio, esaltato come allo stadio.

Perché così lo vogliamo Tiziano Ferro, sfigato convinto, in forma ma con mestizia, lì per caso ma con Google Map.

Che poi volevo parlare della canzone, ma i bicipiti tirati sembrano davvero l'unica novità rilevante del ritorno di Tizianone.

Dai, parliamo della canzone.

Dicevamo, i Chubby Bear...

 

 Fabio Cicolani

 

 

 

 

Credits:

Photo  © Danilo D'Auria

Halloween - Chic Party

  • Published in Tutorial
  • Published in

Dramatic color per un party indimenticabile

 

Colore, effetti grafici, tecnica e fantasia per non rinunciare alla bellezza. Un evento giocoso per “Belle da paura”!

Un tutorial per tutte voi che amate il make up, che non rinunciate all’effetto beauty e che volete restare icone di bellezza per una serata ed oltre....


1

Un viso regolare e tanto spazio da truccare. Un volto ingenuo con una sensualità involontaria, che si completa con lineamenti sofisticati e forme regolari. Un volto che ha bisogno di incisività, determinazione e punti luce.


2

Applicare il correttore chiaro preparando la base per un counturing completo, partendo dai punti luce fondamentali. Schiarire interno occhio superiore ed inferiore restando a metà della palpebra, schiarire sotto le sopracciglia, centro della fronte, zona naso labiale e centro del mento. Le zone chiare metteranno in evidenza i punti che avete scelto come “visibili”. Procuratevi una spugna sintetica e di forma tondeggiante per sfumare e amalgamare il correttore chiaro con la pelle.


3

Applicate il fondo tinta sopra le correzioni chiare. Il fondo deve essere fluido, simile al colore della pelle e steso con un pennello sintetico, compatto e a lingua di gatto. Applicatelo su tutto il viso compresa la zona occhi e labbra.


4

Dopo aver uniformato la base su tutto il viso con una cipria impalpabile e libera, applicate una quantità maggiore di polvere sotto l’occhio (che vi sarà utile per evitare sgradevoli macchie e depositi di ombretti), usate un ombretto base che in questo caso é un giallo intenso e squillante. Applicatelo su tutta la palpebra mobile. Utilizzate una velina alla fine dell’occhio per delimitare la linea decisa dell’ombretto giallo.


5

Applicate l’ ombretto arancio (secondo colore) partendo dalla palpebra inferiore utilizzando un pennello a forma orizzontale. Applicatelo su tutta la rima ciliare inferiore con un movimento orizzontale, seguendo la linea del pennello. Evitate le curve e lasciate che la sfumatura rimanga aderente a quella gialla della palpebra superiore. Aggiungete una linea effetto “banana” nel palpebra superiore e utilizzatela come fosse un’ ombra più scura.


6

Utilizzate un ombretto rosso deciso (terzo colore) per intensificare le sfumature create con l’arancio ma evitate di coprire il colore precedente, quindi non applicate il colore all’interno dell’occhio verso il naso. I due colori sovrapposti creeranno automaticamente un effetto arancio intensissimo. Applicate al centro della palpebra mobile e della rima ciliare inferiore un tocco di ombretto rosso creando un effetto fulmine che sfumerete con un pennello pulito.


7

Applicate l’eyeliner nero su tutta la rima ciliare superiore ad effetto grafico formando una coda esterna.


8

Con l’ ombretto viola (quarto colore) create una mini sfumatura a forma di triangolino alla fine della palpebra mobile, partendo dalla coda dell’eyeliner salendo fino alla piega naturale dell’occhio. Applicate lo stesso colore sulla rima ciliare inferiore senza coprire i colori precedenti e sfumate il tutto con un pennello piatto pulito.


9

Applicate l’ eyeliner nero anche alla rima ciliare inferiore ma in maniera più leggera rispetto a quello superiore.


10

Applicate con un pennello apposito un doppio eyeliner bianco sopra a quello nero della palpebra superiore. Fermatevi a 3/4 dell’occhio e scendete nella parte inferiore segnando anche il canale lacrimale.


11

Applicate il mascara nero su tutte le ciglia inferiori e superiori partendo dalla radice fino a tutta la lunghezza, muovendo lo scovolino a dx e si per evitare che si attacchino tra loro.


12

Prima Volta

  • Published in Rubriche
  • Published in

 

C’è una prima volta per tutto.

C’è stata perfino una prima volta per Kim Kardashian per essere rinchiusa nel bagno di un albergo a Parigi mentre quattro finti poliziotti francesi le svaligiavano la camera. In pratica Poirot incontra Mister Bean. C’è da dire che la notizia di Kim che si lamenta del furto di qualcosa che non ha neanche pagato, non è una prima volta.

Comunque, sì: c’è una prima volta per tutto.

Questa è la mia.

Oggi libero nero su bianco un po’ di quei pensieri frivoli che prima facevano capolino solo fra amici intimi, in una serata magari un po’ troppo alcolica. Per gli altri, perché io sono astemio.

Apro le finestre alla leggerezza - e non perché ho messo degli assorbenti con le ali, no - ma perché ho deciso che “Basta con la serietà”. Quella serietà che a trent’anni sta male.

Che se sei maschio e non ce l’hai, è da gay.

Che se sei femmina e ce l'hai, allora la dai a tutti.

Che poi cosa vuol dire essere “seri”? Che non si ride quando qualcuno inciampa? O se a cadere è Lady Gaga sui trampoli allora va bene perché, tempo cinque minuti, uscirà un meme su Facebook con scritto “pagliaccia”? Massì, al bando la serietà, anche dopo i trenta.

Che la frivolezza, dopo i trenta, si fa meglio. Come il sesso, che dopo i trenta lo fai meglio, ma solo se ne dimostri meno.

Andatelo a dire a Mariah Carey, "Basta frivolezza!", lei che trent’anni li ha compiuti già sedici volte, anche se nessuno ha osato dirglielo. Ditelo a lei, che non si può più essere frivoli dopo i trenta. Vedi che cinque ottave di lividi che ti combina.

C’è una prima volta per tutto, concludo. Mi guardo indietro e mi accorgo che questa è stata la mia prima volta. Ma non mi metterò a tirare le somme, che è una cosa da quarantenni nostalgici e io, invece, ho compiuto trent'anni appena sei volte.

E mi aspettano ancora almeno un milione di ottave di prime volte.

 

Fabio Cicolani 

 

 

 

Trend Lips Tutorial

  • Published in Tutorial
  • Published in

Bastano pochissimi accorgimenti per ricreare il trend 3D sulle labbra.

Un tutorial per invitarvi a giocare con i colori e per dimostrarvi come, anche utilizzando un colore scuro, si possa ottenere un effetto estremamente voluminoso e sensuale.

Labbra dal contorno più scuro dal quale esplode un centro più luminoso accuratamente sfumato. La bocca appare immediatamente rimpolpata, tridimensionale, sexy!


PRIMA E DOPO


LA BASE

1

Applicate un primer in maniera omogena su tutto il viso avendo cura di stenderlo in modo fine e uniforme. Il primer rende la pelle levigata e permette di utilizzare una minore quantità di prodotto. Per uniformare l'incarnato utilizzate un pennello dalle setole morbide per applicare un fondotinta fluido il più possibile simile alla tonalità della vostra pelle, sfumate con attenzione ricordando di truccare ogni angolo del viso compreso occhi e labbra. Il fondotinta deve avere una finitura naturale e il più possibile trasparente. Ricordando che la copertura non deve trasformare il colore iniziale dell'incarnato.


GLI OCCHI

2

Con un correttore a matita chiaro creiamo la base da stendere su tutta la palpebra. Con il correttore più scuro steso sulla piega della palpebra e successivamente sfumato nella classica sfumatura a banana, diamo intesità e profondità alla forma dell'occhio.

CONCEALER PENCIL NUDESTICK

3

Con uno specifico prodotto in crema andiamo ad intensificare lo zigomo sfumando accuratamente la correzione.

ANASTASIA CONTOUR CREAM KIT (Chocolate)

4

Utilizziamo le dita per stendere un ombretto in crema color borgogna, lievemente satinato, su tutta la palpebra mobile.

JELLO COLOR KIT (color Ruby - Shimmer Red)

5

Applichiamo una sottile linea di eyeliner infracigliare sulla palpebra superiore e su quella inferiore. Con un ombretto marrone andiamo a intensificare nuovamente la sfumatura a banana e sfumiamo la palpebra inferiore con un pennello piatto.

6

Applichiamo il mascara nero sulle ciglia della palpebra superiore spingendo lo scovolino verso l'alto per incurvarle. Prima di procedere all'applicazione del mascara sulla palpebra inferiore applichiamo una matita color carne sulla rima della palpebra inferiore. Sotto l'arcata sopraccigliare applichiamo una matita come illuminante. Rifiniamo la palpebra inferiore con una matita marrone.


LE LABBRA

7

Prepariamo le labbra per l'effetto ombre lips riempiendo la mucosa e disegnando il contorno con precisione utilizzando una matita correttiva color carne. Applichiamo della cipria in polvere per aiutarci ad ottenere un risultato preciso e pulito.

8

Con una matita marrone scuro disegniamo il contorno delle labbra, successivamente riempiamo gli angoli facendo attenzione a lasciare libero dal colore il centro delle labbra, sia inferiori che superiori. Con un pennello a lingua di gatto portiamo il colore dagli angoli verso l'interno per un risultato naturale e sfumato, degradé. Con lo stesso pennello applichiamo un balsamo labbra su tutta la mucosa insistendo sulla parte centrale per creare un effetto morbido e polposo. Questo gioco di sfumature 3D renderà la bocca estremamente interessante dando nel contempo l'illusione ottica di labbra più grandi e voluminose pur utilizzando un colore scuro.


CONTOURING di RIFINITURA E STROBBING

Applichiamo le correzioni sull'incavo dello zigomo per un risultato naturale e sofisticato. Illuminate i punti focali del viso con un prodotto in polvere compatta leggermente iridato.

9

ANASTASIA GLOW KIT

 

Credits:

Tutorial: Ripari Young Group

Still life dei prodotti: Donia Al Kimiya


Intervista a Tiziano di Carlo

  • Published in News
  • Published in

 

Quando si parla di bellezza ed estetica mi viene subito in mente la bellezza del sorriso, ed è proprio Tiziano di Carlo il dentista sensibile all'estetica dentale, alla bellezza del sorriso e al saper vivere la vita a denti aperti.

Subscribe to this RSS feed

Log In or Register